MOTORI E SALUTE: LE POLVERI ULTRASOTTILI

dott. Luciano Sabolla

Già abbiamo identificato su queste pagine, tra gli inquinanti atmosferici prodotti dai motori termici, le polveri sottili note sotto l’acronimo PM (particulate matter) seguito da un numero (10, 5, 2.5) che ne indica il diametro in micron (1 micron [µ] = millesimo di mm). Il PM rappresenta il più grande rischio tossicologico di massa per l’apparato respiratorio. I polmoni infatti dispongono della più ampia superficie epiteliale nell’organismo suscettibile di un impatto diretto con i costituenti atmosferici.

Per studiare il meccanismo con cui il particolato aereo inalato produce malattie nel sistema respiratorio è stato creato 22 anni fa il grafico qui esposto. Esso riporta la deposizione frazionata nei vari distretti polmonari delle polveri sottili che respiriamo, in funzione del loro diametro indicato in ascisse.

continua a leggere..

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: