DESKTOP TELEMATICO – GUIDA INSTALLAZIONE

di Federico Sabolla

Da parecchi mesi l’agenzia delle Entrate ha rilasciato il software “DESKTOP TELEMATICO”. Il sofware è in realtà un contenitore di applicazioni (Entratel, Controlli Telematici, F24, etc..) che ad ogni accesso controlla se gli applicativi scelti dall’utente sono correttamente allineati all’ultima versione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui il software rilevi un disallineamento di versioni effettua automaticamente il download dell’ultima patch rilasciata dall’A.d.E. e provvede in background all’installazione.

ATTENZIONE: Desktop Telematico non supporta l’ultimissima versione di JAVA (preferisce la obsoleta versione 1.7): è possibile aggirare l’ostacolo seguendo le istruzioni riportate in questo vecchio post.

Di seguito riporto una breve guida per aiutarvi nella prima installazione dell’applicazione.

continua a leggere..

WhatsApp non cancella le chat eliminate.

WhatsApp, un miliardo di utenti in tutto il mondo, ha sempre orientato le proprie campagne di comunicazione sugli aspetti di sicurezza e privacy. Recentemente è stata introdotta la criptazione automatica di tutte le telefonale e le chat. Jan Koum, CEO e cofondatore di WhatsApp, ha dichiarato «Le persone meritano sicurezza; la sicurezza ci permette di comunicare informazioni sensibili con colleghi, amici o altri». «Siamo felici di fare la nostra parte nel mantenere le informazioni delle persone fuori dalla portata di hacker e criminali informatici». Nessuno, sottolinea il blog della compagnia, potrà entrare nei messaggi inviati, «nemmeno regimi repressivi oppure noi stessi».

continua a leggere..

KASPERSKY’S WORLD

di Ferico Sabolla

Eugene Kaspersky ha recentemente scritto sul suo blog “NOTA BENE” un interessante articolo dal titolo “Cyber-News: il futuro è arrivato e il malware è resuscitato” (https://eugene.kaspersky.it/2016/07/08/cyber-news-il-futuro-e-arrivato-e-il-malware-e-resuscitato/) in cui aggiorna i lettori sulle ultime tendenze in campo Cyber Criminalità.

Le notizie rilevanti sono quattro:

continua a leggere..

RICERCA e SVILUPPO nel POST-EXPO

Dott. Luciano Sabolla

La rivoluzione economica che interesserà l’Inghilterra per la recente decisione di staccarsi dall’Unione Europea ha spinto molte autorità italiane –forse un po’ troppo precipitosamente- a presentare Milano con il suo sito di Rho-Pero, nel quale si è svolto l’EXPO l’anno passato, come sede di alcune istituzioni europee che devono lasciare Londra:
il neoeletto sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli ed Antonio Patuelli presidente dell’ associazione banche italiane (Abi) hanno lanciato l’idea di ospitare a Milano gli operatori della London Stock Exchange (LSE, la Borsa di Londra), proprietaria della Borsa Spa di Piazza Affari, come pure l’ autorità bancaria europea (Eba) con i suoi 160 dipendenti. Roberto Maroni, governatore della Regione Lombardia, ha candidato il capoluogo a sede dell’Agenzia europea del farmaco, con l’ assenso entusiasta di Farmindustria.

continua a leggere..

CRYPTOLOCKER

Federico Sabolla

The group of virus generally known as “cryptolocker” is exponentially spreading itself because users are willing to pay a ransom to criminal organisations to have their data back.

I want to remind you that Cryptolocker is a virus that encodes all the PC’s files in ones network and makes them useless. Most times the virus strikes devices that open mails’ attachments believed harmless.

Your computer’s data is important, what would happen if it suddenly disappears?

continua a leggere..

THE JAVA SOFTWARE PLATFORM (vs the Italian institutions)

Federico Sabolla

Many computer threats can reach their malicious intents by exploiting obsolete JAVA platforms installed on users PCs.

Some users don’t understand the reasons behind the frequent releases of newer JAVA installments; others, even if aware of the risks they’re taking, decide not to update the application or even leave different JAVA versions on their own machine. Why? Here are some frequent questions:

continua a leggere..

Upgrade del Jiayu S3 a Lollipop

Demetrio

CONSIGLIO DI LEGGERE BENE TUTTA LA GUIDA PRIMA DI PROCEDERE.

Questa guida è il risultato di diverse email inviate a diversi utenti, tutti aventi lo stesso problema di dover far migrare il terminale alla versione 5.1 di Android. Alcuni passi appariranno oscuri ad una prima lettura, ma se si eseguono le istruzioni avendo già dato un’occhiata al testo, apparirà tutto più chiaro. La guida può andar bene per qualsiasi altro terminale con chipset Mediatek, a patto però di scaricare i driver corretti per il proprio chipset (quelli indicati vanno bene per la serie MT67XX) e una ROM adatta al terminale (quella indicata è solo per Jiayu S3) Detto ciò, alcuni utenti hanno avuto problemi a passare direttamente alle ROM tedesche senza passare dalle rom stock jiayu. La guida ovviamente è generica e prescinde dalla versione scaricata; se non dovesse andare a buon fine al primo tentativo il passaggio alla ROM tedesca, è sufficiente ripetere l’operazione dapprima con la ROM originale cinese, per passare poi alla rom jiayu.de

continua a leggere…

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: