BIKE and RUNNING vs INQUINAMENTO STRADALE IN LOMBARDIA

di Dott. Luciano Sabolla

Milano vanta 140 km di piste ciclabili distribuite su tutto il suo territorio comunale ed il servizio di bike-sharing più vasto in Italia, denominato BikeMi, gestito dall’Azienda Trasporti Milanese (ATM), con 3.650 bici tradizionali e 1.000 elettriche a pedalata assistita.

Tuttavia questa rete per ben 112 km è ‘ciclostradale’ cioè realizzata nella medesima carreggiata sulla quale corrono le autovetture oppure al centro dei viali provvisti di ampio spartitraffico in mezzo alle due carreggiate per ogni senso di marcia, incrociando numerose strade trafficate ortogonali al percorso ciclabile.

 Lungo questi assi ciclostradali il ciclista respira direttamente il particolato aero-disperso detto PM (particulate matter) sia sottile (PM10) che ultrasottile (PM2.5), gli ossidi di azoto (soprattutto NO2), il monossido di carbonio (CO), il biossido di zolfo (SO2) scaricati in atmosfera dalle marmitte dei motori diesel o a benzina degli autoveicoli in moto nelle immediate vicinanze.

continua a leggere..

Annunci

AUTOMOTIVE -NUOVE PROSPETTIVE

di dott. Luciano Sabolla

Il percorso che abbiamo intrapreso con gli ultimi articoli pubblicati in questo sito, riguardanti le sostanze nocive per la salute dell’uomo emesse dai motori termici (diesel o benzina), sfocia nell’esigenza di un trasporto su strada ad emissione zero, uno dei pilastri della prevenzione primaria dell’inquinamento atmosferico, importante garanzia della nostra salute respiratoria. Poiché le politiche di innovazione automobilistica tese a questo obiettivo non sono molto pubblicizzate nel nostro paese, può essere interessante una breve panoramica sulla parte più innovativa dell’industria automobilistica mondiale.

continua a leggere..

DESKTOP TELEMATICO – GUIDA INSTALLAZIONE

di Federico Sabolla

Da parecchi mesi l’agenzia delle Entrate ha rilasciato il software “DESKTOP TELEMATICO”. Il sofware è in realtà un contenitore di applicazioni (Entratel, Controlli Telematici, F24, etc..) che ad ogni accesso controlla se gli applicativi scelti dall’utente sono correttamente allineati all’ultima versione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui il software rilevi un disallineamento di versioni effettua automaticamente il download dell’ultima patch rilasciata dall’A.d.E. e provvede in background all’installazione.

ATTENZIONE: Desktop Telematico non supporta l’ultimissima versione di JAVA (preferisce la obsoleta versione 1.7): è possibile aggirare l’ostacolo seguendo le istruzioni riportate in questo vecchio post.

Di seguito riporto una breve guida per aiutarvi nella prima installazione dell’applicazione.

continua a leggere..

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: